E neve fu!!!Ora si va alla volta di Courmayeur!

Famiglia con bambini che devono imparare a sciare? Single in cerca di relax in un ambiente quasi surreale? Oppure leggi il blog perché viaggi in coppia? Qualunque sia il tuo turismo devi scegliere la tua meta con Maisto! Perché? Perché qui sappiamo qual è l’hotel ideale se sei single, se viaggi in coppia o se hai famiglia e hai bisogno di personale che ti aiuti a gestire anche i più piccoli in montagna. Adesso è il periodo ideale per prenotare la vacanza a…. Courmayeur! Finalmente sta nevicando e non siamo in alta stagione perciò i prezzi sono molto invitanti e una vacanza dalle “vacanze di Natale” serve davvero! Perciò chiama subito allo 081.19.66.3757 e prenota la vacanza giusta per te! E poi…immergiti nella lettura così, quando visiterai Courmayeur non ti perderai nulla!

Courmayeur  non è lontana da Cervinia, appena 1 ora e mezza e rappresenta un’altra eccellenza d’Italia e perciò ne trattiamo nel nostro fantastico viaggio nella WonderfulItaly!

E’ detta la perla delle Alpi

cour_pisteVanta cento chilometri di piste collegate da un’estesa rete di impianti e una naturale vocazione all’ospitalità, fin da quando, nel diciassettesimo secolo, i primi turisti arrivavano qui per scoprire i benefici delle acque termali e minerali. Custodita in una meravigliosa conca naturale a 1224 metri d’altezza, sovrastata dal maestoso scenario della catena del Monte Bianco, Courmayeur è una delle più importanti stazioni sciistiche al mondo, ma oltre allo scenario magico per gli sciatori custodisce il suo piccolo borgo tutto da scoprire!

E’ la capitale degli sport invernali

Il grande spettacolo della neve si sviluppa per 100 chilometri di piste da discesa di varia difficoltà (3 per esperti, 1 difficile, 14 medie, 11 facili) di cui buona parte coperti dai  “cannoni” che assicurano l’innevamento programmato, garantendo ogni anno la regolare apertura della stagione sciistica. Alcune piste sono famose per la loro lunghezza, altre perché ospitano celebri competizioni, altre ancora sono ideali per lo snowboard o il telemark.
La capitale degli sport invernali offre agli appassionati l’opportunità impagabile di sciare direttamente sulle pendici del Monte Bianco, la vetta più alta d’Europa. Da qui partono le discese fuoripista del Toula (10 Km) e della famosissima Vallée Bianche, che con i suoi 30 km di discesa sul Ghiaccialo, fra seraccate e guglie, conduce fino a Chamonìx. Nella vicina Val Ferret, ai piedi delle GrandesJorasses, si snodano alcune fra le piste di fondo più belle e rinomate di tutta la Valle d’Aosta, con percorsi di varie difficoltà che solcano tutta la vallata in uno scenario stupendo. Suggestiva e emozionante l’esperienza di sciare in notturna che può essere vissuta a Dolonne.

 

Oltre lo sci

courmayeur-376-11-39-38-8100Non esistono solo lunghe mattinate di sci per i turisti della montagna. A Courmayeur lo sanno bene e hanno preparato un’offerta alternativa ricca di possibilità. Si va dal classico apres-sky, con bande folkloristiche, consuetudine quotidiana nel Jardin de L’Ange, alle partite di tennis o al pattinaggio o, addirittura, al golf al coperto su due campi pratica che offrono ogni comfort. Gli iperattivi, dopo aver sciato, possono dedicare il pomeriggio ai percorsi da rocciatori, studiati per favorire l’apprendimento e preparati per attutire le eventuali cadute dalla parete artificiale. Suggestiva è la  visita “guidata” alle valli che può essere effettuata in elicottero, cogliendo visuali inconsuete. Per assaporare un po’ di tranquillità si può passeggiare lungo le vie del centro dove i numerosi negozi offrono tante opportunità di shopping.

Dopo tanto sport, ci si può far “coccolare” dai piatti tipici della cucina valdostana che offre tanti piatti golosi, la fontina su tutti, e poi la carne, il lardo, i salumi, i funghi, le castagne. Senza dimenticare i frutti di bosco e il miele. Per concludere con i vini valdostani e le grappe, secondo i gusti anche aromatizzate (arquebuse, miele, limone e mirtillo).

 

La culla dell’alpinismo e il Museo Duca degli Abruzzi

duca abruzziQuando il turismo non esisteva e gli sci erano un mezzo di trasporto, non una disciplina sportiva, Courmayeur cresceva con il mito delle montagne e con la passione per le scalate. Qui è nata la prima scuola per le guide alpine; in questa terra l’alpinismo è quasi religione e, per scoprirne qualche segreto, basta fare una visita al museo Duca degli Abruzzi, dedicato agli attrezzi, ai personaggi e alle avventure che hanno segnato le tappe della storia dell’Alpinismo.

 

Come raggiungere Courmayeur

Courmayeur dista circa 40 km da Aosta, lungo la statale che conduce al traforo del Monte Bianco e può essere raggiunta in auto, in treno o con le autolinee locali. Si trova inoltre a 140 km da Torino e a 210 da Milano da cui può essere raggiunta in auto, per ferrovia (linea Torino, Chiasso, Aosta, Prè St. Didier)  e in pullman.

 

About Author

client-photo-1
maisto

Comments

Lascia un commento